BORTOLON, L’ESPERIA E CARLTON MYERS

Paolo Bortolon, cecchino dell'Esperia di Gianni Zappi nel 1990/91, è nato a Treviso l'1.4.1968

Domani, primo aprile, Paolo Bortolon compie 50 anni. Nato a Treviso nel 1968, è stato uno dei più forti attaccanti dell’Esperia di B1, quella che nel 1991 con Gianni Zappi in panchina aveva sfiorato la promozione in A2 arrendendosi nei playoff al Ferrara. Bortolon, che con Pippo Lai formava una straordinaria coppa di guardie (completavano il quintetto Pizzetti, Lorenzi e Turella, ottima la panchina con Pillosu, Porcu, Panzan e Sala più i giovani Pinna, Peretti e Sanguinetti), aveva chiuso al primo posto la classifica dei cannonieri con 24,1 punti a partita. Ne segnava tanti, ma ne segnava tanti anche l’Esperia che praticava un bellissimo “run and gun”: i granata avevano chiuso la stagione regolare al terzo posto (con 14 vittorie interne su 15) alla bella media di 89,4 punti a partita. Vederli giocare, prim’ancora che vincere, era già una gioia. Ah, dimenticavamo: Bortolon capocannoniere nonostante nel Rimini giocasse un certo Carlton Myers.