12 APRILE 1970

Mario Vascellari e Alberto Pedrazzini

A Cagliari un paio di generazioni possono dimenticare la data dell’anniversario di nozze ma sanno perfettamente che cosa devono festeggiare il 12 aprile, dal 1970 in poi: lo scudetto. Ma quel giorno non accadde soltanto quello: quel giorno il Brill, già retrocesso e senza l’unico americano Howard, fuggito a metà stagione, si tolse la soddisfazione di battere la Virtus Bologna di Driscoll, Lombardi e Cosmelli. A referto i 22 punti di Spinetti, i 18 di Frigerio, i 16 di Raffaele, i 15 di Pedrazzini, gli 8 di Pulin, i 2 di Albanese. C’erano anche Correddu, Rigucci, Vascellari e Natalini. Era l’ultima di campionato, era stata la terza vittoria di una stagione sfortunata. Anche perché quella vittoria passò nell’assoluto silenzio: Cagliari aveva altro da fare. Del resto si erano anche sciolti i Beatles, ma a Cagliari nessuno se n’era accorto…