1965, L’OLIMPIA SFIORA LA A1

Ezio Lotti e Alberto Pedrazzini, due giganti del basket sardo di tutti i tempi

Il Brill è stato promosso in A nel 1969 ma poteva conquistare la massima categoria già nel 1965. Una vicenda caduta nel dimenticatoio. Cagliari, ancora Olimpia, chiude il girone C della Serie A (seconda categoria dopo l’Elite) al primo posto (9/9 a Cagliari e 5/9 in trasferta) a pari punti con la Gbc Lazio: si rende necessario uno spareggio, a Firenze, che l’Olimpia vince 56-55 conquistando la poule con le vincenti degli altri tre gironi. Quadrangolare a Livorno dal 21 al 23 maggio 1965. L’Olimpia non è fortunata: perde di due con la Partenope Napoli (62-60), di quattro con la Victoria Libertas Pesaro (65-61) e di nove con la Alcisa Bologna (71-63). Era stata una beffa perché la formula prevedeva la promozione per tre squadre su quattro squadre. Bastava vincere una sola partita, e avremmo scritto un’altra storia. La promozione di una squadra tutta cagliaritana, senza sponsor, mezzo secolo fa, sarebbe stata un’impresa eroica. Non solo storica come quella del Brill.