LA A2 PER TRE

Oggi come oggi è più facile vincere al SuperEnalotto che il campionato di A2: perché sola una delle 32 squadre al via, suddivise in due gironi, può far festa a fine stagione. Rovescio della medaglia: è molto alta la percentuale-salvezza in A perché adesso ne va giù solo una. Ma le cose cambiano e cambieranno. Più o meno così: la A passerà da 16 a 18 squadre ma le retrocessioni saranno tre, dunque sarà un po’ più facile essere promossi dalla A2, dove due promozioni premieranno la prima classificata di ciascuno dei due gironi e la terza scaturirà dai playoff. Meglio così: con una sola promozione c’è molta prudenza nell’investire, con tre, invece, cresceranno l’ambizione e dunque anche la qualità delle squadre. L’Academy si adeguerà.