UN’OPERA D’ARTE

Semmai un giorno uno scultore volesse rappresentare con un’opera lo straordinario decennio del Brill, beh, fin troppo facile: gli basterebbe scolpire questa immagine. Due mani che abbracciano la palla, il polso che quasi si spezza, la mano d’appoggio che protegge la sfera rendendola instoppabile. Non ci sarebbe bisogno di dire che è il tiro di John Sutter. Che è già un’opera: d’arte.