QUELLA ESPERIA UNDER 23

E’ stato uno dei campionati più belli di sempre: l’Esperia Monreale del 1983 debutta in B, non ancora d’Eccellenza, ma non fa mercato, decide di affrontare la stagione con la squadra che aveva vinto la C battendo nei playoff il Csm. Ebbene, data per spacciata (scenderanno giù come piombi, diceva la metà non granata di Cagliari), la squadra di Paolo Manca, ancora nella palestra di via Pessagno, disputa una stagione straordinaria. Chiude con 12 vittorie, una in più della retrocessione ma, soprattutto, il suo cammino è stata una interminabile scarica di adrenalina. In trasferta vince di due a Trapani e di uno a Marsala e Brindisi, a Cagliari ne vince tre di tre ma ne perde quattro di un solo punto. Ogni sabato sera è una guerra. L’Esperia disputa uno straordinario girone di ritorno, si salva. Contro tutto e tutti. Era il 1983, l’Esperia era (più o meno) una under 23.