MA NON ERANO PIU’ DERBY

Emanuele Rotondo, l'Antonello Riva del basket sassarese

All’inizio di questo millennio (beh, facciamo secolo) si è chiusa, malissimo, la lunga stagione dei derby tra Cagliari e Cagliari e tra Cagliari e Sassari. Vediamo perché. L’ultima sfida tra Dinamo e Cagliari è un derby di Coppa di Lega di Serie B1 e B2 disputato a Cagliari e finito 104-63 per la Dinamo (F.Rotondo 3, E.Rotondo 14, Carrizo 15, Rolando 7, D’Iapico 11, Guarino 5, Rifatti, Losa 9, Pilia 3). Per Cagliari: Schiffini 4, Demontis 6, Cossa 15, Di Gennaro 14, Velluti 5, Ganguzza 9, Mastio 4, Manca 7, Abis, Putzolu, Tola. Era stata una pena: c’era più gente a referto che sulle tribune. La stracittadina, di B2, in via Rockefeller era stata ancor più disastrosa: la Pallacanestro Cagliari di Gianclaudio Sagredin (Schiffini 7, Demontis, Cossa 27, Velluti 17, Ganguzza 10, Mastio 15, Di Gennaro 7, Pintor 2, Manca 3, Putzolu) aveva sconfitto il Basket Cagliari di Massimo Locci 88-76 (Perrera 2, Sanguinetti 18, Mulas 13, Massidda 11, Luzzi 17, Mellano 12, Poltroneri 3, Pani) ma non c’era stata rivincita perché il Basket Cagliari si era ritirato per doppia rinuncia e il return match non si è mai disputato. Brutta storia.