1939, IL BASKET C’ERA GIA’

Era il 1939, stava per scoppiare la Seconda Guerra Mondiale: a Cagliari il basket aveva già messo radici, anche se si giocava con improbabili pallonesse (si chiamavano così) e il terreno di gioco non era proprio un lucido parquet ma uno sterrato da codice penale. Si giocava a basket affrontando anche trasferte nella Penisola, in nave, grazie anche a due leggende come il numero 9 e il numero 8 di questa squadra, di fatto il Cus Cagliari: Emilio e Antonio Pirastu. E il secondo da sinistra, un altro gigante: Piero Caravano.