UNO SPLENDIDO “VENTENNE”

Quando aveva lasciato la Dinamo, nella stagione successiva allo scudetto, Manuel Vanuzzo aveva già superato le 600 presenze, un’altra sessantina le ha fatte a Udine, adesso con i Pirati di Sestu è già arrivato a quota 15. Potrebbe arrivare a 700, una cifra spaventosa, come incredibile è la carriera iniziata vent’anni fa esatti. E un eterno ventenne sembra questo cestista straordinario, oltre che un uomo dalla indistruttibile solidità morale: Vanuzzo (classe 1975) ha stabilito un record che appare inarrivabile (come le 35 reti in 42 partite in Nazionale di Gigi Riva). Da capitano della Dinamo ha sollevato al cielo cinque trofei, passando il soli cinque anni dalla promozione allo scudetto. E pensare che quando era arrivato a Sassari tutti gli avevano detto “game over”.