ROK NEL CUORE

C’è stato un momento in cui Rok Stipcevic si è caricato la Dinamo sulle spalle, praticamente da solo. Stagione 2016/17: annata non facile, contorta e complessa. Sassari aveva bisogno di un leader e lui lo è diventato. Non a parole, con i fatti: 12,1 punti a partita, per venti volte in doppia cifra compresi cinque ventelli, l’85% dalla lunetta (in 19 partite su 29 ha scritto il 100%), il 38% nei tiri da tre. Ne ha risolti di problemi, ne ha vinte di partite. Ma in queste cifre non c’è scritta quanto solido, corretto e leale sia l’uomo che ieri, dopo tre anni, ha lasciato la Dinamo. Ciao Rok, e grazie: ce ne hai strappati di applausi.