SUPER MANU E SUPER PUGGIO

La Sardegna al "Decio Scuri" del 1991

Avevano la bella età di 16 anni, era il 1991: non è facile riconoscerli tutti perché oggi di primavere ne hanno almeno 43. Tra i due coach, Michele Boero e Pierfrancesco Zurru, è facile però identificare due tra i più forti cestisti sardi, non solo dell’epoca: il sassarese Emanuele “Manu” Rotondo con il numero 12 e il carlofortino Stefano “Puggio” Puggioni con il numero 10. Quella squadra è la “Nazionale Sarda” partecipante al Torneo Decio Scuri, l’attuale Trofeo delle Regioni. Se oggi in Sardegna ci fossero due giovani altrettanto promettenti staremmo decisamente meglio. Ma la domanda è un’altra: perché non ne nascono più?