IL MATCH DEI SOGNI

Sassari, 12 dicembre 2014, Dinamo-Real Madrid 58-83

Parziali: 18-14, 15-27, 18-13, 7-29.

Sarà stata l’emozione, o forse le assenze pesantissime di Sanders e Brooks: la Dinamo becca subito un break di 12-0 ma poi risponde con un controbreak di 11-0. Al primo intervallo è incredibilmente avanti sul 18-14. Ma al riposo il Real Madrid ha ripreso la situazione in pugno: 41-33. Sassari è quasi “eroica” perché rientra in partita arrivando fino al parziale di 54-51 (meno tre) con il quale si chiude il terzo quarto. Poi non c’è storia: la Dinamo segna soltanto 7 punti negli ultimi 10′ e i “blancos” vincono in scioltezza. Tra gli applausi del Serradimigni: per vincitori e vinti.

Banco di Sardegna: Logan 9, Sosa 18, Formenti 3, Sanders ne, Devecchi 5, Lawal 8, Chessa 5, Dyson 2, B.Sacchetti 3, Vanuzzo, Brooks ne, Todic 5. Allenatore Meo Sacchetti.

Real Madrid: Rivers 8, Fernandez 4, Nocioni 8, Campazzo 6, Maciulis 6, Reyes 14, Ayon 9, Carroll 11, Llull 12, Bourousis 2, Slaughter 2, Mejri. Allenatore Pablo Laso.

Arbitri: Fernando Rocha (Portogallo), Anastosios Piloidis (Grecia) e Alexander Glisic (Serbia).

Tiri liberi: Dinamo 14/19, Real 10/11.

Tiri da tre punti: Dinamo 6/28, Real 9/21.