SASSARI IN A, OTTO ANNI FA

Coach Sacchetti con Rowe, Kemps, Devecchi, Vanuzzo e Hubalek (foto da “Dinamo 50” di Roberto Sanna)

Otto anni fa domani, era il 13 giugno del 2010: la Dinamo di Luciano e Pinuccio Mele, allenata da Meo Sacchetti, spazzando via Veroli al Serradimigni in garaquattro della finale playoff, conquistava la A. Terza in regular season, Sassari aveva sconfitto Pistoia (3-1), poi Casale Monferrato (3-2) e infine Veroli (3-1). Micidiale il terzetto formato da Kemp, Rowe e Hubalek (chiudevano questo straordinario quintetto Devecchi e Vanuzzo) che nelle dodici partite di playoff aveva viaggiato alla media, rispettivamente, di 22,2, 22,1 e 17,8 punti a partita. In doppia cifra per 35 volte su 36, per 19 volte oltre i venti punti, per 3 volte oltre i 30. La Dinamo in A, evviva! Sembrava già tanto, una botta e via: chi l’avrebbe detto, invece, che soltanto cinque anni dopo avrebbe vinto lo scudetto?