L’ULTIMA VOLTA TRENT’ANNI FA

Massimo Mangano

Era condannata a vincerlo, quel campionato di B2, l’Esperia che, appena retrocessa dopo lo spareggio di Caserta contro Trapani, aveva ingaggiato Massimo Mangano come coach. E infatti lo vinse, con grande fatica: i due derby con l’Olimpia (dell’ex Paolo Manca che proprio quell’anno era passato sull’altra sponda del basket cagliaritano) erano stati durissimi, ma anche i playoff, contro Palermo e Pozzuoli, quest’ultimo battuto d’un soffio solo nella bella (e leggenda vuole che fu fatto allora perfino un voto a Sant’Efisio). Detto questo, va solo sottolineato che, esattamente trent’anni fa, era stata quella l’ultima promozione sul campo ottenuta da una squadra cagliaritana. Da allora ripescaggi (la stessa Esperia) e promozioni a tavolino (la Russo prima e i Pirates poi) o acquisizioni di titoli sportivi (la Dinamo Academy dei giorni nostri). Ma sul campo no. C’è stata, in trent’anni, una sola eccezione: proprio la Russo, nel 2016, partendo dalla Serie C Silver, dopo aver vinto la prima fase a carattere regionale, ottenne la promozione in B nella successiva poule.