L’OLIMPIA SOVIETICA

Olimpia Anni 60 con i continentali Rigucci, Pieroni e Melilla

Cagliari non aveva ancora conosciuto la Serie A e non c’era neppure il Palazzetto di via Rockefeller quando venne giocato il più incredibile match della storia del basket sardo. C’erano 3.000 tifosi stipati chissà come alla Fiera dove l’Olimpia aveva giocato (nel 1966) contro l’Unione Sovietica. Quei dieci fortunati erano stati i sette sardi Velluti, Pedrazzini, Lotti, Correddu, Rago, Pirastu e Angius, e tre soli continentali: Melilla, Pieroni e Rigucci. Allenatore il grande Vittorio Tracuzzi. Il basket a Cagliari era già adulto: mezzo secolo fa.