LA VIRTUS PIÙ BELLA

Non è mai stata brutta: è bella anche quella che ai giorni nostri lotta per difendere la “sua” A2. Da oltre mezzo secolo la Virtus fa parte del tessuto, non solo sportivo, della città. Ma questa è la più bella: al di là di chi ci giocava, al di là di chi l’allenava. Perché ci sono i due suoi angeli: Mario Restivo e Carlo Caschili. E il terzo era Ignazio Muscas.