IL ROOKIE VASCELLARI

Vascellari contro Marzorati, ma Mario poteva anche marcare un'alapivot

C’era tanta Sardegna nel Brill che, vincendo lo spareggio di Napoli contro la Libertas Brindisi, aveva portato per la prima volta l’isola in Serie A. Quantitativamente: quattro giocatori su dieci. Ma soprattutto qualitativamente perché 40 dei 62 punti del Brill (Pedrazzini 19, Velluti 12, Correddu 7 e Cruccas 2) avevano avuto quel giorno (era il 15 giugno del 1969) il marchio Made in Sardinia. Soltanto Pedrazzini, Velluti e Correddu avrebbero però fatto parte anche della squadra al via della Serie A del 1969/70. Pedrazzini (135 punti), Velluti (57) e Correddu (36) avrebbero poi, in corso d’opera, accolto un ragazzino di 18 anni, scuola Esperia come i suoi fratelli, che il 19 marzo del 1970 debuttò in Serie A, a Cagliari contro la Fortitudo Bologna segnando un canestro. Il suo nome era Mario. Mario Vascellari. Aveva poco più di diciott’anni.