IL FONDO

Il momento più basso, umiliante, della pallacanestro cagliaritana: serie B1, stagione 1996/97, l’Esperia al via con la (innocente) squadra juniores allenata da (altro innocente) Giulio Concas. Bambole, non c’è più una lira: il campionato è un calvario senza fine. I granata perdono tutte e ventidue le partite della prima fase subendo in media 107,1 punti a partita e segnandone 55,7. Nella poule salvezza altre nove sconfitte (mediamente 115,4 a 58,1). Proprio all’ultima giornata il primo successo. A tavolino: Taranto rinuncia alla trasferta in Sardegna.