CAGLIARIBASKET IN PRESSING

Non c’era Internet, figuriamoci i social, non c’era neppure RaiTre, cioé RaiSardegna, e le radio-tv libere stavano emettendo i primi vagiti, di fatto in maniera incostituzionale. Dettava legge la carta stampata  e negli anni d’oro del Brill erano due le riviste che amplificavano la pallacanestro sarda dell’epoca: “Cagliari Basket” di Giorgio Ariu e “Pressing” di Gino Scarpa, Paolo Bonomo e Massimo Mezzini. Due appuntamenti irrinunciabili per il popolo del basket di via Rockefeller: competenza e passione, tifo e critica. Due belle voci. Pressing in particolare: perché dedicava ampio spazio anche alla musica. Gino Scarpa amava il rock quanto il basket, perché il basket è rock. Ma forse anche jazz…