TRA SASSARI E CAGLIARI

I giocatori della Academy Pasta Cellino festeggiano la vittoria su Rieti

Ha vinto la Academy, contro Rieti, ha perso la Dinamo, con Brescia: stavolta Cagliari e Sassari non hanno fatto scopa. Da un lato c’è una squadra, quella di Paolini (ma che doveva essere di Markovski) che vede la salvezza in A2, dall’altra ce n’è un’altra, quella di Markovski (ma che è stata anche di Paolini) che non vede i playoff della A1. La Dinamo ha davanti a se cinque, durissime, partite: tre in trasferta (Pistoia, Avellino e Trento) e due in casa (Venezia e Pesaro). Serviranno almeno tre vittorie. La Academy ha solo due partite da giocare: la trasferta di Tortona e il Trapani. Il tutto condito dalla sentenza sul caso Reggio Calabria che verrà emessa lunedì 9 aprile: se ci sarà, come sembra, una forte penalizzazione, a Cagliari non verranno tolti i quattro punti conquistati contro Reggio e la sua classifica non verrà indebolita: la Academy potrà festeggiare la salvezza. Ma già la qualificatissima presenza, sabato al PalaPirastu, dello staff della Dinamo (Sardara, Dettori, Cuccurese, Pasquini e Baioni) è stato un segnale forte e chiaro: l’avventura della Academy continuerà.