TIRA, JONATHAN, TIRA

Appena entra in possesso della palla il PalaSerradimigni glielo urla: “Tiraaaaa”. E lui, con una sfacciataggine insospettabile, non si tira indietro mentre anche i compagni della panchina scattano in piedi perché sanno che quel pallone brucerà la retina. Pare che nessuno lo abbia mai visto schiacciare ma più si allontana dal canestro e più diventa letale. Jonathan Peter (il nome) Guimarães Tavernari (il cognome) nato a São Bernardo do Campo il 18 giugno 1987, ma ha la cittadinanza italiana, è l’uomo estrae la colt dalla fondina più velocemente di Clint Eastwood e, dall’arco dei 6,75, la butta dentro con percentuali mostruose. In campionato ha 10/16, in Champions 8/19 (che diventa 7/13 senza quell’1/6 contro Utena, unica serata storta). Non fa molto altro, per la verità: ma lo “shootout” lo ha già reso un idolo di Piazzale Segni.