SARDEGNA CAPITALE DEL 3X3

Si è già giocato a Porto Rotondo come al Poetto, ma non solo: la prossima estate anche la Dinamo organizzerà un torneo di 3×3, la new age della pallacanestro che da Tokyo 2020 sarà anche specialità olimpica. Il marchio Dinamo garantirà ancor maggiore visibilità al “contest” che si svolgerà a luglio in via Milano: ma la Sardegna ha già tutto per diventare la capitale di una disciplina ancor più spettacolare del basketball stesso. Una disciplina che da un paio d’anni assegna titoli regionali, regolarmente sotto l’egida della Fip, ma che deve ancora esplodere. E sarà una “bomba” che farà tanto rumore. Le regole sono quelle tradizionali. In sintesi: si gioca tre contro tre (più una riserva in panchina) a un solo canestro, un tempo di 10′, al tiro entro 12”, il canestro entro l’arco vale uno, oltre l’arco due. Tutto qui. Ah, no, dimenticavamo forse la regola più bella: c’è l’arbitro, ma non c’è limite di falli…