I FIGLI MEGLIO DEI PADRI

Sergio Datome con il futuro capitano della Nazionale di basket

Disse una volta Claudio Velluti che oggi le sue mitiche “scarpette rosse” del Simmenthal perderebbero con una squadra di B, tipo Pirates Sestu per intenderci. E lui perderebbe contro i figli, Marco e Simone? E Alberto Pedrazzini contro Maurizio? E Sandro Spinetti contro Andrea? L’elenco è lungo: una bella dinasty è anche Francesco Mastio contro Michele, Bob Samoggia contro Giuliano e Matteo, la stirpe dei Ganguzza e Burato, anche i figli di Mario Vascellari, Gigi e Andrea, ci hanno provato, così come gli eredi di Marcello Ibba, Vittorio Giorgetti, Uele Peretti, Ermanno Iaci, Carlo Villa Santa, Maurizio Cossu, Alfredo Sirianni, i compianti Danilo Nanni e Steve Puidokas, più qualche Pirastu sparso qua e là, aggiungiamoci (tra i naturalizzati) anche Meo contro Brian Sacchetti. E anche il babbo del grande Gigi Datome giocava a basket: un po’ meno bene del figlio…