GRAZIE ANCORA LAWAL

Shane Lawal, campione d'Italia con la Dinamo Sassari nel 2015

Shane Lawal, dopo due anni d’inferno, è tornato: dopo lo scudetto a Sassari era andato a Barcellona ma un grave infortunio accadutogli durante l’Olimpiade del 2016 di Rio de Janiero con la Nigeria lo ha tenuto fuori dal parquet per quasi due anni. Tesserato questa stagione da Avellino, che ha creduto nel suo recupero, sembra pronto per i playoff scudetto, lui che nei playoff scudetto vinti dalla Dinamo nel 2015 era stato semplicemente mostruoso. Vale la pena ricordare le sue cifre: in 17 partite (una l’aveva saltata perché squalificato) aveva segnato 206 punti (media 12,2), con la percentuale illegale di 85/130 (il 65,4%), più 10,1 rimbalzi a partita e 29 stoppate. Grazie ancora, Shane, non finiremo mai di ringraziarti. E perdona chi, al tuo arrivo a Sassari, aveva ironizzato sul tuo cognome dicendo che eri il fratello scarso di Gani. Esattamente il contrario.