E OGGI MEO NE FA 65

Una vita sottocanestro in un flash: Reggio Emilia, 2015, padre e figlio e scudetto

Il 20 agosto del 2013, esattamente cinque anni fa, mentre soffiava su 60 candeline Meo non poteva certo immaginare, lui che stava mettendo solide radici a Sassari, forte di un bel contratto pluriennale con la Dinamo e della residenza ormai acquisita ad Alghero, che la vita gli doveva riservare ancora qualche piccolissima emozione. Nel 2014 una Coppa Italia, nel 2015 il triplete, nel 2016 l’uscita della sua autobiografia (“Il mio basket è di chi lo gioca”), nel 2017 la nomina a commissario tecnico della Nazionale. Auguroni, Meo, per i tuoi splendidi 65 anni. Tutti, rigorosamente, run and gun.