COSI’ FAN TUTTI

Josh Bostic a Sassari (da www.dinamobasket.com)

Nel primo anno di A la Dinamo aveva tagliato Jiri Hubalek per Vanja Plisnic (a parte Childress ingaggiato a gettone in avvio in attesa che Travis Diener guarisse). Nel secondo c’era stato il sofferto passaggio da Kito Benson a Tony Easley passando per Steven Hunter (quindi due tagli nello stesso ruolo). Nel terzo nessun taglio ma solo gli ingaggi in vista dei playoff di Sani Becirovic e Drew Gordon per allungare il roster. Nel quarto era stato tagliato Linton Johnson e richiamato Drew Gordon. Nel quinto, che è poi quello dello scudetto, Miroslav Todic aveva lasciato il posto a Cheick Mbodi prima e a Kenny Kadji poi. Nel sesto tre arrivi: Akognon per Haynes, Mitchell per Brent Petway e di nuovo Kenny Kadji per irrobustire la rosa. L’anno scorso, settima stagione in A, David Bell aveva sostituito Darius Johnson Odom, Gani Lawal aveva preso il posto di Gabriel Olaseni e David Lighty era subentrato a Josh Carter. Ora Josh Bostic per Levi Randolph. Come dire: rientra nello stato delle cose modificare il quintetto in corso d’opera. Così fan tutti.