PERÒ, LA MARBO!

C‘era Tore Serra, tornato alla base, e anche il “cuore granata” Stefano Pillosu, una bella covata di giovani. Ma leggete soprattutto i nomi dei dirigenti, un mix di passione e qualità, mai visti così tanti e così bravi tutti assieme. È l’Olimpia Marbo di metà Anni Ottanta, giocava nell’alta B2, aveva uno sponsor privato: avrebbe meritato miglior sorte.