MENAGE A TROIS

Adesso sono grandi amiche, Giovanni Zucca (Esperia) e Dario Corsi (Olimpia) hanno riscritto la storia della pallacanestro cagliaritana: le due società sono gemellate e, anzi, sulla loro tute compare anche il marchio Dinamo, un bel “ménage à trois”, né torbido, tantomeno incestuoso. Impensabile, però, in quel 24 novembre del 1957 quando si apre ufficialmente la saga del derby dei derby. Lo vince l’Esperia 48-42, come riporta il ritaglio de L’Informatore del Lunedì. Dal quale però emerge soprattutto un modo di comunicare che oggi ha dell’incredibile. Leggete bene, il cronista non si limitava soltanto a trascrivere il tabellino, c’era anche la sequenza del punteggio, una sorta di “play by play” dei giorni nostri: 1-0, 1-2, 2-2, 2-3, 2-5, 2-7, 3-7… Una lettura emozionante.