CINQUE PLAYMAKERS

Un quintetto con un top player: i Woodstore più Paolo Fresu. E l’album prodotto si chiama “Playmakers”. La copertina raffigura uno schema: Fresu passa a Paolo Spanu (basso) e sfrutta il blocco cieco di Mariano Tedde (piano) mentre Gianni Filindeu (batteria) e Massimo Carboni (sax tenore) garantiscono spaziatura e scarichi. Album molto jazz, album molto sardo, album molto bello. La contaminazione “basket-jazz” funziona.