IL TRIPLETE DI ALADINO

“Travis Diener, Cremona: voto 8. Regia da manuale, quattro triple a segno, compresa quella che vale una fetta di playoff a 18” dalla fine nella vittoria su Brescia. Non serve chiudere gli occhi per rivedere il Travis del triplete sassarese. Basta andare a farsi un giro al PalaRadi. A 36 anni sa ancora essere dominante. Travolgente”. Nella superpagella della Gazzetta (succede, io ho scritto di molto peggio…) è stato commesso un errore: non era Travis il playmaker della Dinamo del triplete ma Jerome Dyson. Però la mitica Gazza è assolta: nell’immaginario collettivo, più passa il tempo, e più è Aladino il re di quel triplete.