C’ERANO UNA VOLTA I PLAYGROUND

Congregazione Mariana, Sporting Club Karalis, Poetto Sport: campi improbabili in cemento o asfalto, corrosi dal vento e dalla pioggia, ferri spesso senza retina, palloni in nylon e tabelloni in legno deformati dal tempo e dall’usura. La Cagliari di tanti anni fa aveva sotto casa i suoi bei “playground” ma non sapeva si chiamassero così e non sapeva soprattutto quanto fossero importanti. Copiamo tante cose dagli Stati Uniti: questa non più.