STEFANO “SPUD” PILLOSU

Giocatore unico, irripetibile: guardia esplosiva, classe e temperamento. Un vincente come pochissimi altri. Fin da bambino. Nell’Esperia aveva davanti a se Pippo Lai e partiva dalla panchina: ma quando entrava, era lui, che non arrivava all’1,80, a rivoltare il match, soprattutto quelli importanti. Ah, è nato nel 1963: come Spud Webb.